Coltivare la speranza

bansky

Anche il counselor deve avere la speranza dentro di sè e per scriverne prendo a prestito parole altrui: Instaurare una relazione d’aiuto con qualcuno implica la capacità di tenere aperto il tempo davanti a sè: si schiude così un tempo di attesa in cui chi ha cura riduce la propria soggettività per creare quel campo […]

Una tazza di tè

tazza di te

Nan-in, un maestro giapponese dell’era Meiji (1868-1912), ricevette la visita di un professore universitario che era andato da lui per interrogarlo sullo Zen. Nan-in servì il tè. Colmò la tazza del suo ospite, e poi continuò a versare. Il professore guardò traboccare il tè, poi non riuscì più a contenersi. «È ricolma. Non ce n’entra […]

Empatia e compassione

compassione-per-noi-stessi-L-0AsO3W

Oggi parliamo di “empatia” e “compassione”, due termini simili ma sottilmente differenti. Vediamo cosa ci dice Wikipedia: La compassione (dal latino cum patior – soffro con – e dal greco “συμπἀθεια” , sym patheia – “simpatia”, provare emozioni con..) è un sentimento per il quale un individuo percepisce emozionalmente la sofferenza altrui provandone pena e […]

Vulnerabilità e vergogna

Brene Brown

Brené Brown è research professor presso l’Università di Houston. Ha speso gran parte della sua carriera accademica nello studio della vulnerabilità, del coraggio, dell’autenticità, della vergogna e dell’empatia. Ed è anche una storyteller eccezionale, capace di coinvolgere, emozionare e trasmettere concetti profondi e delicati strappando sorrisi e risate al pubblico. Da vedere assolutamente. Da questi […]

Giornata dei sopravvissuti

giornata_sopravvissuti

Nel mondo ogni anno si tolgono la vita un milione di persone. Ogni suicidio impatta gravemente sull’esistenza di coloro che restano: si stima da 4 a 24 persone. Per sopravvissuti si intendono coloro che hanno perso un caro, un familiare, un amico per sua stessa mano. Sono tanti i sopravvissuti… eppure non lo sappiamo, non […]

La firma in grafologia

firme grafologia

La firma è il nostro marchio, il nostro logo. Rispetto alla scrittura è più libera, deve sottostare meno ai parametri della leggibilità e può essere arricchita da paraffi, sottolineature… Può diventare nel tempo una sigla, soprattutto per motivi professionali. Simboleggia sia l’ Io più intimo che l’Io sociale, in una sorta di dualità comunicativa e […]