Blog

Dozzine di articoli per migliorare il tuo stile di vita... :)

benefici della scrittura

I 20 benefici della scrittura

Desiderate scoprire come mai disegnare una mappa mentale stimoli di più la memoria, piuttosto che utilizzare un software apposito? I benefici della scrittura a mano anzichè digitare la tastiera di un computer sono complessi, come complesso ed in parte ancora sconosciuto è il nostro cervello. Potentissimo, se usato!

Grazie alla cortesia di Irene Fenswick che mi ha contattata, ho tradotto per voi la sua chiarissima infografica, qui il link al suo articolo originale.

  1. Stimolazione dell’area del cervello responsabile dell’apprendimento.

    Scrivere appunti a mano coinvolge una parte del cervello chiamata Sistema di attivazione reticolare. E’ una sorta di filtro per tutto ciò che il nostro cervello processa. Stabilisce le priorità per il materiale su cui ti stai concentrando in quel momento, risultando in una migliore conservazione delle informazioni.

  2. Prevenzione della distrazione.

    Esiste una ragione per cui ci sono così tante APP disponibili per aiutare la concentrazione. Ci sono moltissime distrazioni mentre stai lavorando al computer. Usare foglio e penna esclude tutti i possibili ostacoli, lasciandoti da solo coi tuoi pensieri e materiali di studio.

  3. Miglioramento della funzione cognitiva.

    Il nostro cervello non diventa più acuto mentre invecchiamo. Comunque, esiste un modo per prevenire l’invecchiamento cerebrale, o almeno per rallentarlo. La pratica della scrittura a mano coinvolge le capacità motorie, aumenta i processi di pensiero e migliora la memoria, aspetti hanno tutti un’influenza positiva sul cervello in generale.

  4. Benefici come la meditazione.

    Gli studi dimostrano che scrivere a mano influisce in modo simile alla meditazione. La ragione di ciò è che il processo di scrittura aumenta il livello di attività neurale in una specifica sezione del cervello.

  5. Rallentamento positivo del processo di pensiero.

    A differenza della digitazione rapida delle lettere, la scrittura a mano promuove la consapevolezza e impedisce di accelerare il flusso di pensieri, il che ha effetti positivi: permette al cervello di riposarsi e quindi migliorare la creatività.

  6. Integrazione e combinazione di molteplici funzioni cerebrali.

    Scrivere a mano migliora l’efficienza del cervello. Il processo della scrittura aiuta il cervello a sviluppare la sua specializzazione funzionale. Integra il pensiero, il controllo del movimento e la sensazione. In altre parole, parti multiple del cervello vengono coinvolte nel compito al medesimo tempo.

  7. Abilità motorie migliorate.

    Una buona calligrafia richiede una speciale coordinazione occhio-mano. Non solo, ma i requisiti variano per ogni lettera dell’alfabeto. Pertanto, la scrittura a mano funge anche da allenamento delle capacità motorie necessarie per eseguire i movimenti giusti.

  8. Aumenta la memoria.

    Scrivere appunti a mano ti aiuta a sviluppare migliore comprensione delle informazioni e il suo richiamo. Usare la scrittura non aiuta soltanto a memorizzare meglio le informazioni ma ti abilita ad interpretarle più liberamente, rivelando una maggiore comprensione del materiale.

  9. Più fiducia.

    Ad un certo punto, la scrittura a mano può essere una sfida interessante. All’inizio, può essere una sfida solo imparare a scrivere, ma in seguito puoi allenarti a scrivere più velocemente o in modo più calligrafico. Il superamento della sfida relativa alla scrittura a mano ti dà maggiore sicurezza, insieme a memoria, richiamo e destrezza migliorati.

  10. Maggiore probabilità di raggiungere gli obiettivi.

    Gli studi dimostrano che le persone che scrivono i loro obiettivi tendono ad avere maggiori probabilità di raggiungerli. Uno dei motivi è che le persone possono condividere gli obiettivi che hanno scritto con gli altri. Quindi, hanno una maggiore sensazione di responsabilità per raggiungerli effettivamente.

  11. Aiutare con l’apprendimento delle lingue.

    Esiste una forte connessione tra lingua parlata e scritta. Lo sviluppo di una conduce al miglioramento dell’altra. La scrittura manuale influisce sui processi neurologici che supportano le capacità di alfabetizzazione (includendo lingua orale, scritta e lettura) a aiuta lo scrivente a guadagnare in automatizzazione e fluenza.

  12. Coinvolgimento di entrambi gli emisferi cerebrali.

    Come accennato in precedenza, la scrittura a mano si ottiene attraverso una combinazione di funzionamento cognitivo e capacità motorie. Non sorprende che coinvolga entrambi gli emisferi! Mentre la digitazione sulla tastiera richiede pochissimo in termini di funzione cerebrale, scrivere a mano è più impegnativo ed esigente, tanto più che il cervello funziona.

  13. Aumento della motivazione.

    Questo può essere applicato principalmente ai bambini che non sanno ancora scrivere alla perfezione. È un compito che ogni bambino deve padroneggiare e sapere che è possibile li aiuta a rimanere motivati. Successivamente, la sensazione di successo li aiuterà a perseverare in ulteriori sfide.

  14. Autodisciplina più forte.

    Imparare il corsivo aiuta anche a sviluppare l’autodisciplina. Dopo aver ottenuto il successo per un paio di volte, ci sarà il desiderio di passare a una padronanza più accurata delle abilità. La conoscenza dell’acquisizione delle abilità sarà l’obiettivo finale. E raggiungerlo è possibile solo con sufficiente disciplina.

  15. Più creatività.

    Scrivere parole su carta ti dà la sensazione più forte di creare qualcosa. La combinazione della sua natura meditativa, del flusso moderato e del movimento costante aiuta la calligrafia a stimolare la creatività.

  16. Migliori abilità compositive.

    Gli studi condotti negli studenti delle scuole mostrano che coloro che usano carta e penna riescono a scrivere saggi più lunghi con frasi più complete. Non sorprende che molti autori lodino la scrittura a mano e la preferiscano nello scrivere i loro testi.

  17. Prestazioni accademiche migliorate.

    C’è una connessione tra una buona prestazione accademica e una buona calligrafia. Quando la scrittura degli studenti è leggibile e sicura, anche i loro risultati accademici mostrano miglioramenti. Ottenere successo nella scrittura a mano può portare al miglioramento di altre sfere sotto forma di un obiettivo coerente.

  18. Processo di informazione meno insensato.

    Quando scrivi parole su una tastiera, ti affidi semplicemente alla punta delle dita per selezionare le lettere richieste senza alcun reale processo di pensiero. D’altra parte, scrivere a mano mantiene costantemente attivo il tuo cervello, impedendoti di andare alla deriva in modo strano e copiando inconsapevolmente le informazioni.

  19. Esercizio motorio sensoriale.

    Il movimento che si verifica mentre si scrive a mano agisce come un eccezionale esercizio motorio sensoriale. Il cervello riceve il feedback dalle azioni del corpo, che aiuta a costruire una connessione più forte tra ciò che è stato scritto ora e ciò che verrà letto in seguito.

  20. La scrittura a mano può essere considerata una variante della traduzione di idee in un disegno (o in uno schizzo approssimativo) al fine di migliorare i processi di risoluzione dei problemi.

    Una rappresentazione visiva dei tuoi pensieri fatti dalle mani può aiutare a capire il materiale.benefici scrivere a mano

introversione

Introversione all’opera

Le ricerche ci dicono che circa il 70% delle persone che conosciamo sono estroverse, al punto che la nostra società è costruita proprio sulle caratteristiche che le contraddistinguono: dominanza, espansione, socialità, attività.  L’introversione, insieme ad altre qualità spesso sorelle come sensibilità e pacatezza, finisce per essere valutata come una modalità di percepire e relazionarsi col mondo negativa, quasi difettosa. Pensate solo ai luoghi di lavoro come open space, che per un introverso sono un vero tormento, siccome produce al suo meglio in solitudine e concentrazione. Leggi di più…

Fonti

lettera di gratitudine

La lettera di gratitudine

Con la lettera della gratitudine continuiamo il nostro viaggio alla ricerca della felicità (qui potete trovare il diario della gratitudine, con i relativi files gratuiti da scaricare): semplici esercizi utili a cambiare la nostra prospettiva, a migliorare le nostre relazioni e ad aprirci al mistero positivo. Leggi di più…

Fonti

1.

Seligman ME1, Steen TA, Park N, Peterson C. Positive psychology progress: empirical validation of interventions. Am Psychol. 2005 Jul-Aug;60(5):410-21. PMID: 16045394. [PubMed] [Read by QxMD]

2.

Wong YJ1, Owen J2, Gabana NT1, Brown JW3, Mcinnis S4, Toth P5, Gilman L1. Does gratitude writing improve the mental health of psychotherapy clients? Evidence from a randomized controlled trial. Psychother Res. 2016 May 3:1-11. PMID: 27139595. [PubMed] [Read by QxMD]

3.

Kini P1, Wong J1, McInnis S1, Gabana N1, Brown JW2. The effects of gratitude expression on neural activity. Neuroimage. 2016 Mar;128:1-10. PMID: 26746580. [PubMed] [Read by QxMD]

I benefici della scrittura

Potrebbe sembrare che nell’era della tecnica l’amore per la scrittura a mano riveli un gusto retrò da “dinosauri digitali”, invece una serie di studi scientifici ci dimostrano come sia una pratica salutare: importante per il benessere, l’apprendimento, la creatività, l’associazione di idee, il pensiero critico e la comprensione di concetti astratti. Leggi di più…

Fonti

1.

Mueller PA1, Oppenheimer DM2. The pen is mightier than the keyboard: advantages of longhand over laptop note taking. Psychol Sci. 2014 Jun;25(6):1159-68. PMID: 24760141. [PubMed] [Read by QxMD]

2.

Kiefer M1, Schuler S2, Mayer C2, Trumpp NM2, Hille K2, Sachse S2. Handwriting or Typewriting? The Influence of Pen- or Keyboard-Based Writing Training on Reading and Writing Performance in Preschool Children. Adv Cogn Psychol. 2015 Dec 31;11(4):136-46. PMID: 26770286. [PubMed] [Read by QxMD]

giornale della gratitudine

Diario della Gratitudine

Scarica gratis il Giornale della Gratitudine!

In passato avevo scritto delle riflessioni sulla gratitudine, sarebbe utile tornare indietro per capirne il costrutto. Non si tratta, infatti, di pensiero positivo tout court ma di un atteggiamento esistenziale che ha ricadute sul nostro benessere, sulle nostre relazioni e sul nostro modo di concepire la Vita.

Come scrivevo nell'articolo precedente, uno dei modi per allenarsi alla gratitudine (precursore della felicità...) è quello di tenere un diario, elencando con costanza le ragioni per essere grati. Onde evitare un adattamento edonico all'esercizio di gratitudine, scrivete il vostro giornale 3 volte a settimana e non quotidianamente. 

Per poterci lavorare meglio ho preparato dei files da stampare fronte/retro, sia in formato A4 da inserire in un quadernone ad anelli, che in formato A5 per poterli usare nella mia agenda, che è sempre con me.

Desidero condividere con chi mi legge questo piccolo gadget... 😉 Fatemi sapere nei commenti come vi siete trovati, eventualmente possiamo migliorarlo insieme.

Il giornale della gratitudine si sviluppa in 14 volte, ma si può continuare per quanto tempo volete.

Troverete i seguenti spunti:

  • lo spazio per scrivere 5 motivi per cui siete grati.
  • uno spazio per il Momento presente: riempitelo con le vostre osservazioni, con un disegno, una mappa mentale, un'immagine ritagliata, una fotografia. Dopo aver occupato lo spazio vuoto con la vostra creatività, fermatevi; osservatelo, entrateci dentro. Datevi tempo per introiettarlo, questo grato momento presente.
  • Esiste anche lo spazio per la vostra firma... E' un pò come sottoscrivere un contratto di gratitudine con voi stessi.

A giorni alterni invece dello spazio per il momento presente troverete un campo da riempire con il valore del giorno.

Eh già... Quante volte ci prendiamo il tempo per meditare sui nostri valori? Sulle nostre motivazioni più profonde?

Successivamente troverete due box da compilare illustrando i pensieri sabotanti che ci impediscono di percepire il bello che c'è intorno, quelli che ci bloccano, i doverismi, il senso di inadeguatezza... Ma accanto inseriamo delle controstrategie per metterli a tacere. Diamoci il permesso di reagire a noi stessi!

Per me il momento migliore per approcciare il Giornale della Gratitudine è la sera, quando i miei figli sono già a letto, quando il silenzio diventa padrone della casa.

Alla fine di ogni settimana, potete aggiungere un ulteriore passo: incontrare o in alternativa chiamare telefonicamente una persona che avete nominato nel vostro scritto; inviatele una email, un messaggio su facebook. E ringraziatela. Gli studi sulla psicologia positiva affermano che l'effetto sul benessere e sulle relazioni è maggiore se espresso attivamente.

Prima di procedere a scaricare i files prendete un pochino di tempo per voi e guardate questi due Ted-talk sulla gratitudine, che mi sono serviti da ispirazione nel compilare il diario:

  • Il primo è di David Steindl-Rast, un monaco benedettino
  • il secondo è di Louie Schwartzberg, un fotografo

Buona visione!

Se vi va, dopo aver scaricato i files, mettete un like all'articolo oppure condividetelo con i vostri amici...

[fblike]

Oppure iscrivetevi alla newsletter, anche se ne mando davvero poche!

Vi invierò altro materiale gratuito e, di tanto in tanto, qualche post o altre novità tutte in fieri.

Aggiornamento: vi allego una ricerca pubblicata fresca fresca (6 marzo 2017) sul potere della gratitudine e sul suo utilizzo:

Feeling Thanks and Saying Thanks: A Randomized Controlled Trial Examining If and How Socially Oriented Gratitude Journals Work.

Benessere e scrittura

Giornale della Gratitudine A4

Benessere e scrittura

Giornale della Gratitudine A5

Video grafologici

Due brevi cortometraggi sulla grafologia.

Qui di seguito un “corto” che racconta in maniera divertente come il grafologo non legga il testo scritto, ma come il suo occhio, per “deformazione professionale”, venga automaticamente attirato dalla gestione dello spazio, dalla spontaneità del gesto, dal tratto, dalla pressione esercitata sul foglio.

Leggi di più…

benefici della scrittura

I 20 benefici della scrittura

Desiderate scoprire come mai disegnare una mappa mentale stimoli di più la memoria, piuttosto che utilizzare un software …

introversione

Introversione all’opera

Le ricerche ci dicono che circa il 70% delle persone che conosciamo sono estroverse, al punto che la nostra società è costruita …

lettera di gratitudine

La lettera di gratitudine

Con la lettera della gratitudine continuiamo il nostro viaggio alla ricerca della felicità (qui potete trovare il diario …