Blog

Dozzine di articoli per migliorare il tuo stile di vita... :)

Respirazione e balbuzie

balbuzie e respirazione

 

Una respirazione non adeguata è  associata alla balbuzie così spesso che è stata uno dei primi fattori ad essere indagati come possibile causa della balbuzie stessa. Ricerche pneumografiche sono state condotte per lunghi periodi di tempo ed i risultati dimostrano una serie di anormalità, alcune delle quali concomitanti al manifestarsi dei blocchi. Queste includono antagonismo tra respirazione toracica ed addominale, conseguente irregolarità dei cicli respiratori consecutivi, inspirazioni ed espirazioni prolungate e tentativi di parlare durante l’immissione dell’aria. *
Si ritiene che tali effetti siano alla base di una concentrazione di anidride carbonica  significativamente più bassa durante l’espirazione in concomitanza agli episodi disfluenti rispetto al parlato fluente (Raczek & Adamczcyk, 2004).
Schwartz (1976) fu tra i primi a implementare una precisa tecnica dove  l’emissione di un breve flusso d’aria prima di iniziare a parlare offriva un miglioramento della fluenza ed ancor oggi l’insegnamento di una corretta gestione della respirazione, riveduta ed aggiornata alla luce dei risultati,  è uno degli elementi cardine in diverse metodologie di controllo del disturbo.
*A Handbook on stuttering, Oliver Bloodstein & Nan Bernstein Ratner, 2008

Per approfondire: balbuzie e laringospasmo.

Scrivi un pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pas_persone_altamente_sensibili

PAS persone altamente sensibili

Pas: Persone Altamente Sensibili, un acronimo per spiegare un tratto della personalità che condivide all’incirca il …

Covid-19 asta

20 marzo 2020 (covid-19)

Questo ti voglio dire ci dovevamo fermare. Lo sapevamo. Lo sentivamo tutti ch’era troppo furioso il nostro fare. Stare …

benefici della scrittura

I 20 benefici della scrittura

Desiderate scoprire come mai disegnare una mappa mentale stimoli di più la memoria, piuttosto che utilizzare un software …